Sei in: Home > Lo stato di salute della popolazione > 2. Malattie > 2.9. Disturbi psichici

Lo stato di salute della popolazione

2.9. Disturbi psichici

L’OMS ha approvato nel maggio 2013 una strategia globale i cui obiettivi sono la promozione del benessere mentale, la prevenzione dei disturbia più alto impatto, l’offerta di una rete di servizi per la cura e la riabilitazione, la promozione del rispetto dei diritti umani, la riduzione della mortalità, della morbilità e disabilità nelle persone con disturbo mentale. Nel settembre 2013 è stata poi approvata una seconda strategia, l’European Mental Health Action Plan, che concretizza i principi della strategia globale in Raccomandazioni operative per i 53 Paesi della Regione Europea dell’OMS, sottolineando in particolare il ruolo e l’importanza del lavoro intersettoriale e di comunità, della qualità delle cure, della condivisione delle conoscenze, della piena partecipazione dei pazienti alle scelte che li coinvolgono.

La Commissione Europea, dando seguito ai risultati delle attività connesse al “Patto europeo sulla salute e il benessere mentale”, lanciato nel 2008, ha avviato una “Joint Action on mental health and well-being” per la collaborazione europea nel settore. L’Italia ha attivamente partecipato a tutte le iniziative citate ed è attualmente impegnata nel coordinamento europeo della sezione della Joint Action sulla “salute mentale dei giovani e il contesto scolastico”.

Nel gennaio 2013 è stato infine approvato un aggiornamento della strategia italiana del settore, con il “Piano di Azione Nazionale per la Salute Mentale (PANSM)”.

La futura programmazione, a livello nazionale, regionale e locale, deve promuovere: interventi preventivi del disagio mentale e di promozione del benessere; progettazioni che attivino l’implementazione e il monitoraggio del PANSM e dei documenti operativi che ne derivano; potenziamento della ricerca epidemiologica e della sorveglianza e monitoraggio dei disturbi mentali; coinvolgimento delle diverse categorie di stakeholders nella pianificazione delle linee programmatiche per la ricerca e per l’assistenza; lotta allo stigma, empowerment e promozione dell’inclusione sociale dei pazienti con disturbi mentali.



TAG: DepressioneMalattie