Sei in: Home > Qualità del sistema > 7. Monitoraggio, verifica e appropriatezza dei Livelli essenziali di assistenza > 7.3. Variabilità dell’appropriatezza organizzativa delle strutture di ricovero

Qualità del sistema

7.3. Variabilità dell’appropriatezza organizzativa delle strutture di ricovero

Il concetto di “appropriatezza” è essenziale per il miglioramento della qualità dei servizi sanitari erogati e il corretto utilizzo delle risorse del sistema sanitario; il monitoraggio dei LEA valuta sia l’appropriatezza organizzativa nella scelta degli opportuni setting assistenziali per l’erogazione delle prestazioni, sia l’appropriatezza clinica, attraverso la verifica dell’efficacia di queste ultime.

L’analisi della variabilità dei tassi di ospedalizzazione nelle diverse ASL può consentire di individuare la potenziale inappropriatezza dell’assistenza ospedaliera erogata. Nell’analisi di variabilità, l’evento “ricovero per una data patologia” assume una probabilità p, pari al tasso di ospedalizzazione nazionale standardizzato. Impiegando una distribuzione binomiale per valutare la probabilità di un dato volume di ricoveri rispetto alla popolazione residente nell’area territoriale considerata, è possibile definire un intervallo di accettabilità dello scostamento del tasso di ospedalizzazione osservato rispetto a quello di riferimento p. Tale intervallo varia in modo inversamente proporzionale alla popolazione n dell’area territoriale considerata.

L’impiego di un grafico di dispersione, che riporta, per ciascuna ASL, la popolazione residente in ascissa e il tasso di ospedalizzazione osservato in ordinata, consente di visualizzare efficacemente la variabilità, gli scostamenti rispetto al valore di riferimento p e gli intervalli di accettabilità, fornendo un utile strumento per il monitoraggio dell’appropriatezza e per il supporto della programmazione sanitaria.

Come esempio di applicazione il capitolo riporta i grafici relativi agli anni 2009 e 2012 per l’Aggregato Clinico di Codici (ACC) di procedura “0044 – Bypass dell’arteria coronaria (CABG)” e per l’ACC di procedura “0153 – Sostituzione dell’anca, totale e parziale”.



TAG: Appropriatezza delle prestazioniLivelli essenziali di assistenzaMonitoraggio e controllo SSN