Sei in: Home > Qualità del sistema > 7. Monitoraggio, verifica e appropriatezza dei Livelli essenziali di assistenza > 7.1. Il sistema di valutazione dell’erogazione dei livelli di assistenza in condizioni di efficacia e appropriatezza, la "griglia LEA"

Qualità del sistema

7.1. Il sistema di valutazione dell’erogazione dei livelli di assistenza in condizioni di efficacia e appropriatezza, la "griglia LEA"

Con l’Intesa Stato-Regioni del 23 marzo 2005 sono stati individuati gli adempimenti ai quali sono sottoposte le Regioni (con l’esclusione di Valle d’Aosta, Province Autonome di Bolzano e di Trento, Friuli Venezia Giulia e Sardegna dal 2010) ai fini dell’accesso al maggiore finanziamento delle risorse destinate al SSN. Al Comitato permanente per la verifica dell’erogazione dei LEA, istituito con DM 21 novembre 2005, è attribuito il compito di verificare gli adempimenti regionali nell’ambito del più ampio compito di monitoraggio dei LEA in condizioni di efficienza e appropriatezza.

Per l’anno 2012 sono stati certificati 38 adempimenti, di cui alcuni articolati in più sezioni per un totale di 48 valutazioni, che sottendono alle aree tematiche più importanti in termini di qualità dell’erogazione dei LEA, appropriatezza ed efficiente utilizzo delle risorse e sistemi informativi. I risultati della verifica hanno confermato l’adempienza per le Regioni Lombardia, Veneto, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria e Basilicata (permangono per alcune Regioni impegni da assolvere), mentre per le Regioni in Piano di rientro, pur evidenziandosi un progressivo miglioramento per quanto riguarda la riorganizzazione del sistema informativo e delle reti assistenziali, permangono molte criticità.

Tra gli adempimenti rientra il “mantenimento nell’erogazione dei LEA”, la cui verifica avviene attraverso l’utilizzo della “Griglia LEA”, un definito set di indicatori ripartiti tra l’attività di assistenza negli ambienti di vita e di lavoro, l’assistenza territoriale e l’assistenza ospedaliera. La Griglia LEA rappresenta lo strumento principale per il monitoraggio e la verifica dell’effettiva erogazione delle prestazioni sul territorio nazionale e sostituisce (ai sensi del comma 2 dell’art. 10 del Patto per la Salute 2010-2012) il sistema di garanzia per il monitoraggio dell’assistenza sanitaria previsto dal D.Lgs. 56/2000. La metodologia della Griglia porta a un punteggio che consente di classificare le Regioni come “adempienti”, “adempienti con impegno” o “critiche”. Per l’anno 2012, le Regioni centro-settentrionali e la Basilicata sono risultate adempienti; Sicilia, Abruzzo, Molise, Puglia e Calabria “adempienti con impegno” e critica la Campania



TAG: Livelli essenziali di assistenza