Sei in: Home > I determinanti della salute > 4. Stili di vita > 4.7. Utilizzo di prodotti cosmetici: le attività di cosmetovigilanza

I determinanti della salute

4.7. Utilizzo di prodotti cosmetici: le attività di cosmetovigilanza

I cosmetici sono prodotti per la bellezza, ma anche prodotti per l’igiene e la cura della persona, che vengono utilizzati quotidianamente e continuativamente fin dalla nascita per tutta la vita.
Il loro impiego diffuso espone il consumatore a una grande quantità di sostanze chimiche di origine sia naturale sia sintetica.

Il Regolamento (CE) n. 1223/2009 del Parlamento Europeo e del Consiglio sui prodotti cosmetici, che è la norma vigente nell’UE, prevede che i prodotti cosmetici messi a disposizione sul mercato sono sicuri per la salute umana se utilizzati “in condizioni d’uso normali o ragionevolmente prevedibili”; nonostante ciò, è possibile che si verifichino effetti indesiderati a seguito dell’utilizzo di un prodotto cosmetico, che possono essere dovuti alla specifica formulazione, alla qualità dei prodotti, al particolare livello di sensibilità del consumatore oppure a un uso non corretto del prodotto.

Per ottemperare alle nuove disposizioni sulla cosmetovigilanza previste dal citato regolamento e per definire un’unica procedura finalizzata alla raccolta delle segnalazioni spontanee da parte dell’utilizzatore finale, il Ministero della salute sta organizzando un sistema di cosmetovigilanza a livello nazionale per la gestione delle segnalazioni degli effetti indesiderabili per analizzare i dati raccolti e poter definire idonee misure correttive o preventive nei confronti dei prodotti cosmetici sul mercato, con l’obiettivo di garantire la tutela della salute pubblica.
Per il corretto avvio e l’adeguato funzionamento del sistema nazionale di cosmetovigilanza, il Ministero della salute ha inoltre promosso attività di informazione e comunicazione rivolte agli operatori sanitari e ai consumatori finali, per sensibilizzare sull’importanza di una corretta segnalazione degli effetti indesiderabili e informare sulla nuova procedura di segnalazione al Ministero della salute.



TAG: CosmeticiStili di vitaVigilanza