Sei in: Home > I determinanti della salute > 1. Ambiente > 1.5. Rumore

I determinanti della salute

1.5. Rumore

Il rumore rappresenta oggi una preoccupante sorgente di rischio per la salute. Contrariamente ad altre polluzioni ambientali, l’esposizione a rumore ambientale tende ad aumentare. Per programmare interventi di prevenzione mirati e minimizzare i rischi da esposizione a rumore nella popolazione bisogna porre attenzione alle nuove sorgenti di rumore ambientale portate dall’innovazione tecnologica che sta producendo nuove soluzioni per la produzione di energia (pale eoliche) e per il miglioramento dei mezzi di comunicazione (alta velocità ferroviaria e potenziamento dei mezzi di trasporto e aeroportuale). Rapporti tecnico-scientifici suggeriscono come misura cautelativa una distanza di rispetto pari ad almeno 10-15 volte l’altezza dell’impianto con pale eoliche, che può avere dimensioni che sfiorano i 100 m di altezza.

Rapporti scientifici internazionali (es. la Conferenza biennale internazionale “Wind Turbine Noise”) riportano l’“annoyance” durante il giorno e il disturbo del sonno durante la notte come gli effetti principali del rumore acustico emesso da aerogeneratori. Il rumore e le vibrazioni sono l’unica polluzione direttamente emessa da un treno a trazione elettrica; il rumore ferroviario cresce con la velocità. Le normative EN ISO 3095 e 3381 redatte dal WG03 “Railway Noise” che riguardano, rispettivamente, la misura della rumorosità esterna e interna durante le prove di tipo di nuovi rotabili non fissano limiti, ma forniscono esclusivamente la procedura da seguire per l’effettuazione delle norme; i limiti sono fissati da Direttive comunitarie (si veda, per esempio, la Specifica Tecnica di Interoperabilità per il Materiale Rotabile ad Alta Velocità) o da leggi nazionali. L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile istituisce una Commissione presieduta dal Direttore della circoscrizione aeroportuale e composta da rappresentanti della Regione, della Provincia, dei Comuni interessati, dell’ARPA, dell’ENAV, dei vettori aerei e della società di gestione aeroportuale.

La Commissione ha il compito di definire le procedure antirumore, approva la zonizzazione acustica basata sull’estensione dell’intorno aeroportuale, delle tre fasce di pertinenza dell’aeroporto, delle aree residenziali che ricadono in tali fasce e della densità abitativa in ciascuna fascia.



TAG: AmbienteInquinamento